Gli Audiosfera semifinalisti al Premio Valentina Giovagnini, serata il 15 luglio a Pozzo della Chiana

Gli Audiosfera sono fra i ventidue semifinalisti del Premio Valentina Giovagnini, concorso canoro intitolato alla giovane cantante toscana morta prematuramente nel 2009 all’età di 29 anni. Valentina era una delle più originali e promettenti voci della canzone italiana e in suo onore  l’Associazione “Valentina Giovagnini Onlus”, l’Associazione per il Pozzo, la famiglia e i suoi amici organizzano ormai da nove anni la manifestazione.

Il Premio Valentina Giovagnini si svolge come sempre a Pozzo della Chiana, paese natale di Valentina dove più volte ha portato sul palcoscenico la magia e l’incanto della sua musica. Questa rassegna per cantanti solisti e gruppi musicali ha il fine di promuovere, senza scopo di lucro, talenti emergenti e ospita sempre dei protagonisti della musica italiana. Gli ospiti dell’edizione 2017 saranno Simone Cristicchi e Emanuele Dabbono. Il noto cantautore romano Simone Cristicchi sarà il grande ospite della serata finale domenica 16 luglio mentre Emanuele Dabbono, fra gli autori di Tiziano Ferro, parteciperà alla serata delle semifinali il 15 luglio.

Sono state più di 250 le candidature provenienti da tutta Italia per la nona edizione. Ne sono state scelte ventidue tra gruppi e solisti, rigorosamente con brani inediti. Al vincitore assoluto spetterà il “Nono Premio Valentina Giovagnini” e una borsa di studio del valore di euro 500. Al 2° classificato una borsa di studio del valore di euro 250 euro, al 3° classificato un microfono Professionale. Sarà inoltre assegnato il “Premio della Critica Valentina Giovagnini” al cantante solista interprete o gruppo secondo il criterio scelto dalla commissione artistica e il “Premio Grazia Bernini” al pezzo più radiofonico.

Questa la lista dei ragazzi che sabato 15 luglio si giocheranno l’accesso alla finale della nona edizione:

1) Veronica Lazzari – Spigoli  (Città di Castello)
2) Valentina Cesetti – L’altalena (Roma)
3) Stefano Colli – Crudele (Pianoro, Bologna)
4) Ambra Calvani – Silenzio (Roma)
5) Celeste Capuano “mentre il mondo sta girando” sesto San Giovanni
6) Alice Guerzoni “che rumore fanno i sogni” San martino(Ferrara)
7) Irene Scarpato – Call center (San Sebastiano al Vesuvio, Napoli)
8) Lorenzo Cittadini – Il re del tempo (Salgareda,Treviso)
9) Andrea Verde – Bonsai (Perugia)
10) Pierluigi aliberti – Non sopporto l’idea (Baronissi, Salerno)
11) Jolanda Lo Mauro – In ogni angolo di me (Petralia Sottana, Palermo)
12) Alessandra Regosini – Oltre (Concesio, Brescia)
13) Sara Borgogni – Semplice (Sesto Fiorentini, Firenze)
14) Paolo Cecchin – Aprile (Sandrigo, Vicenza)
15) Costantino Vetere – Vite da celebrità (Palestrina, Roma)
16) Metrò – Lontano (Pagliare di Sassa, L’Aquila)
17) Celeste bittoni – Saggezza popolare (Castiglion fiorentino, Arezzo)
18) Niccolò Neri – I supereroi (Lama di San Giustino, Perugia)
19) Marco Dianda – Oltre il confine (Lucca)
20) Audiosfera – Un istante da vivere (Corciano, Perugia)
21) Debora Vivona – La distanza di un respiro (Alcamo, Trapani)
22) Erika Salvetti  – Scusa (Carrara, Massa Carrara)

La campagna crowdfunding su Musicraiser per il nostro primo album ‘Ogni cosa al suo posto’

Gli Audiosfera sbarcano su Musicraiser, la piattaforma di crowdfunding che offre la possibilità di proporre idee e trovare finanziatori pronti a sostenerle. ‘Ogni cosa al suo posto’ è il titolo del loro primo album che uscirà nel 2017. Intanto però, il gruppo rock umbro ha scelto di attivare, grazie quindi a Musicraiser, la raccolta fondi per stampare il disco di debutto, promuovere il progetto musicale e organizzare il tour di lancio.

Nella pagina Musicraiser dedicata agli Audiosfera si può quindi ascoltare in anteprima il primo singolo, ‘Ogni Cosa’, e altre tre canzoni estratte dall’album. Per i partecipanti c’è la possibilità di avere il CD insieme a diverse “ricompense” che la band ha pensato per i propri sostenitori. La campagna crowdfunding, iniziata lo scorso 19 dicembre, andrà avanti fino al 17 febbraio 2017.

Gli Audiosfera sono nati nel 2013 da un’idea di Lorenzo Lotito (chitarra e voce), da Perugia, e di Valentino Palombi (tastiere), da Terni. Lorenzo e Valentino si sono conosciuti nel 2002 al CET – Centro Europeo di Toscolano che entrambi hanno potuto frequentare grazie ad una borsa di studio finanziata dalla SIAE. Da allora sono rimasti in contatto scambiandosi idee e componendo canzoni pur essendo ognuno coinvolto in esperienze diverse come i Quintessenza per Lorenzo e i C15 per Valentino.

Dopo aver deciso di mettere a frutto concretamente le proprie idee in comune i due hanno coinvolto nel progetto Audiosfera altri musicisti, fondamentali per la costruzione del sound che contraddistingue il gruppo.

Ad aprile 2016 gli Audiosfera sono entrati in studio per registrare il disco ‘Ogni cosa al suo posto’. Hanno suonato Lorenzo Lotito (voce e chitarra acustica), Valentino Palombi (tastiere), Mattia Mattoni (batteria), Maurizio Chiani (chitarra elettrica) e Simone Betti (basso). Mirko Marzoli alla chitarra è inoltre special guest nella canzone ‘La vita che vorrei’. Le sessioni di registrazione si sono svolte al BustHard Studios di Terni sotto la supervisione di Giorgio Speranza e Saverio Paiella, con la fase di mixaggio completata poi il 12 agosto.

L’album si compone di undici brani con melodie molto pop e arrangiamenti curatissimi, il tutto ispirato alle sonorità dello shoegaze.

Link per la campagna crowdfunding con Musicraiser

www.musicraiser.com/it/projects/6618-ogni-cosa-al-suo-posto

Gli Audiosfera in diretta su Radio Galileo: Lorenzo e Valentino ospiti di Alessandro Cavalieri

La musica degli Audiosfera per la prima volta nell’etere grazie a Radio Galileo. Lorenzo (voce e chitarra acustica) e Valentino (testiere) sono stati ospiti della trasmissione “Per brevità chiamato artista” condotta da Alessandro Cavalieri.

Tra una domanda e l’altra sono state mandate in onda molte canzoni dell’atteso “Ogni cosa al suo posto”, disco d’esordio della formazione musicale umbra.

Ai tre si è unito telefonicamente anche Maurizio Chiani, chitarrista del gruppo intercettato durante una lezione di chitarra. strumento di cui è apprezzato docente.

Non sono mancati poi divertenti aneddoti e pure una diretta streaming su Facebook con i commenti degli ascoltatori.